Notizie Schermo 16K sony

Inserito il 14 maggio 2019 | by Redazione Online

0

Schermo 16K, la nuova sfida di Sony nella tecnologia del futuro

Sony sta lavorando ad uno straordinario e futuristico schermo 16K utilizzando una tecnologia talmente rivoluzionaria, innovativa e sofisticata che secondo gli esperti sarà disponibile al grande pubblico solo tra diversi anni. Questo modello ha un numero di pixel 16 volte superiore ad un normale 4K e garantisce una risoluzione eccezionale. Le immagini risultano straordinariamente nitide e pulite anche osservando da vicino lo schermo, le cui dimensioni “monstre” sono pari a 19,2 m per 5,4 m. Attualmente non esistono molti filmati girati in 16K, perciò la Sony ha riprodotto un video specifico dove vengono riprodotti animali a grandezza naturale per Shiseido, importantissima azienda giapponese per la produzione di cosmetici e prodotti di bellezza.

Lo schermo 16K della Sony sfoggiato in Giappone

Lo schermo 16K della Sony attualmente è in fase di installazione presso il centro di ricerca dell’azienda Shiseido a Yokohama a sud di Tokyo. Il dispositivo sarà gigantesco e si estenderà per ben 2 piani. Il progetto che sta prendendo vita fu annunciato dalla stessa Sony durante la manifestazione organizzata dalla National Association of Broadcasters.

Dopo un lungo studio i televisori 8K possono ormai essere considerati una realtà, ma prima della commercializzazione dei 16K bisognerà attendere ancora diversi anni. La produzione di questi modelli con ogni probabilità verrà comunque limitata alle aziende ed alle società.

La principale caratteristica dei 16K è quella di proiettare lo spettatore in un mondo iper-reale in cui gli occhi riescono a percepire perfettamente la profondità dell’immagine.

>>LEGGI ANCHE: Come scegliere un impianto home theater<<

Come ha sviluppato Sony questa tecnologia?

Già nel 2014 Sony aveva realizzato uno schermo 16K e lo aveva esposto presso l’aeroporto di Haneda a Tokyo. In quel caso però il modello era composto da una serie di schermi più piccoli, quindi l’immagine appariva interrotta e non continuativa.

Sony ha letteralmente svoltato unendo più unità modulari che, essendo prive di cornici, possono essere collegate le une con le altre senza interruzioni visive dando così la sensazione di ammirare un unico grande schermo. Sony ha chiamato questa tecnologia “Crystal-LED”, la stessa utilizzata per gli schermi micro-LED.

I vantaggi della tecnologia 16K

L’immagine non ha bisogno di alcuna retroilluminazione ed appare estremamente brillante, mentre i neri sono particolarmente profondi. La produzione per il momento però risulta troppo costosa quindi Sony si sta limitando a produrre schermiCrystal-LED” più piccoli e con una risoluzione più bassa ideali per uffici, cinema, autosaloni e parchi divertimento.

Sony non ha specificato le dinamiche tecniche utilizzate per creare il video destinato a Shiseido, quindi almeno per il momento è difficile carpire ulteriori informazioni sulla tecnologia impiegata. Tuttavia l’azienda giapponese qualche anno fa ha prodotto video ad altissima risoluzione, chiamati “quad ultra-high definition”, tramite una particolare tecnica conosciuta come demosaicizzazione. Questa tecnica si basa su un algoritmo che parte da un filmato 8K per intercalare nuovi pixel ed ottenere così la risoluzione desiderata.

Con questa stessa tecnologia le tv 4K possono effettuare l’up-sample da video 1080p. Praticamente partendo da modelli inferiori da un punto di vista qualitativo si possono ottenere risultati nettamente migliorati trasferendo le immagini a modelli con caratteristiche e funzionalità più avanzate.

Tags: , , ,




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to Top ↑